Il figlio che hai progettato assomiglia all'uomo che non sapevi di amare


Due cuori e una provetta

Il figlio che hai progettato assomiglia all'uomo che non sapevi di amare

Due cuori e una provetta - Plugin flash mancante

Uscita: 5 Novembre 2010
Genere: Romantico, Sentimentale, Commedia
Paese: USA
Regia: Josh Gordon e Will Speck
Cast: Jennifer Aniston, Jason Bateman, Juliette Lewis, Patrick Wilson, Jeff Goldblum
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
TRAMA: Kassie è una single quarantenne che attende impaziente di diventare mamma, ancor prima di trovare l’anima gemella. Quando si rende conto quindi che l’età avanza e il principe azzurro è sempre più sbiadito, decide di provare con l’inseminazione artificiale. La notizia viene data al suo migliore amico di sempre, Wally, l’esatto opposto, tra l’altro, dell’uomo che Kassie sceglie come donatore. Il fortunato è Roland, sportivo ragazzotto tutto entusiasmo e sorrisi, sebbene risulti a volte un po’ frivolo. E, per fare le cose come si deve, Kassie si inventa anche un party su misura per l’occasione, con tanto di inviti su bigliettini rosa agli amici più cari. Primo tra tutti, ovviamente, Wally, che per digerire il vedersi scaricato anche “il potere riproduttivo”, finisce per ubriacarsi completamente alla festa. E’ qui che succede il patatrac, in preda ad un misto di fumi alcolici e depressione galoppante il maldestro Wally decide di “cambiare” il contenuto della provetta. Da questo momento, che i troppi bicchieri aiutano a far dimenticare, Wally non rivede più la sua bella Kassie per i sette anni successivi, fino al momento in cui la ragazza torna a New York, con un bimbetto somigliante a Wally e non a Roland. La trama, divertente e brillante, lo rende uno dei film consigliati per una serata all'insegna dell'amore, del divertimento e della leggerezza.

APPROFONDIMENTO: Il soggetto di “The Switch”, che è il titolo originale di questa commedia americana, è tratto da un racconto di Jeffrey Eugenides, che ha visto la luce per la prima volta niente di meno che sul "The New Yorker". Da questo scritto gli sceneggiatori hanno tirato amabilmente su una serie di intrecci narrativi che seguono tanti piccoli fili ma che si riconducono tutti a due argomenti assolutamente "alla moda". L’esser single quarantenni, prendendosela con filosofia e il profondo cambiamento di considerazione del concepimento e della maternità, decontestualizzate ormai, per forza di cose, dall’ambito famigliare. Argomento tra l’altro molto caro a coloro che furono già creatori di capolavori come Juno (adolescente iper-matura che gestisce a metà tra l’incosciente e il saggio una gravidanza di cui è consapevole non poter tenere il frutto). Una curiosità: letteralmente “switch” significa “interruttore, restando in ambito di de-contestualizzazione della gravidanza, sarebbe interessante ascoltare il parere dei registi e dei produttori sulla scelta di un titolo così… “meccanico”. Jennifer Aniston, che al botteghino fa sempre il pieno era da poco uscita con "Qualcosa di speciale", un film su un amore inaspettato, la rivediamo qui in "Due cuori e una provetta" in un ruolo che a nostro avviso, e pur nella sua leggerezza, le si addice.

RECENSIONE: Si parla di gravidanza, inseminazione artificiale e crescita di un bimbo senza un padre, almeno per i suoi primi 7 anni. Ma ad uno sguardo meno superficiale il film, definito dagli americani una rom-com (commedia romantica), rivela un altro tema portante, ovvero la paternità matura, non voluta a livello conscio, in cui un uomo si imbatte non preparato. E’ bene spendere per questo, a priori, un paio di parole su Wally e su chi lo interpreta, Jason Bateman, già noto ai più per i ruoli interpretati in Hancock e Juno. A 41 anni suonati, Jason è stato in grado di gestire e risultate molto godibile anche smettendo i panni dell’adone e calandosi in quelli dell’uomo medio in età, capacità mentali e problemi della vita. E che dire delle scene in “duo” con il piccolo attore che interpreta il figlio baby depresso e baby ipocondriaco della Aniston. Sono probabilmente le gag più piacevoli, tenere e comiche di tutto il film. Quanto alla Aniston, ormai consolidata attrice, perfetta interprete di parti romantiche, con una vena comica che a noi sembra, e speriamo che non sia finta, ormai naturale. E poi è sempre così splendidamente perfetta, anche con un trucco leggero, elemento da non sottovalutare visti i completi styling a cui si sottomettono le attrici della sua età. (la Aniston è nata l’11 Febbraio del 1969). Quanto alla resa del film, e tornando al discorso già anticipato, poco importa che qualche donna con una educazione all’antica storca il naso davanti alle scene della festa di Kassie (mettere sulla pubblica piazza e nei giochi degli invitati un argomento delicato come il miracolo della vita forse è stato un tantino azzardato per la sensibilità femminile), ma nel complesso il film risulta fruibile senza troppi problemi e lascia spunti di riflessione che se si è in vena è possibile carpire.


condividi incontri su facebook Aiutaci a crescere e migliorare. Condividi l'articolo su Facebook

condividi incontri su twitter Per darvi un servizio migliore. Condividi l'articolo su Twitter





I migliori articoli di Film Consigliati

Alcuni degli articoli più letti. Ritenuti di particolare rilevanza dagli utenti



Incontri extraconigali e tradimenti senza timori d'essere scoperti Uomini maturi e di successo, belle ragazze e giovani donne Avventure extraconiugali e scappatelle in tutta sicurezza Scambio coppia, coppie che cercano altre coppie, singoli o singole e viceversa Belle donne mature in cerca di avventure, toy boy curiosi e signore sposate o separate Donne e Uomini Taglie XL, Ragazze formose con seni enormi
XHTML Valido 1.0 Strict     CSS Valido 2.1