Discesa di una prostituta nella Tokio decadente, tra sesso estremo, sadomaso e umiliazioni


Tokyo Decadence

Discesa di una prostituta nella Tokio decadente, tra sesso estremo, sadomaso e umiliazioni

Tokyo decadence

Uscita: 1992
Genere: Erotico, Drammatico
Paese: Giappone
Regia: Ryu Murakami
Cast: Miho Nikaido, Sayoko Amano, Tenmei Kano, Kan Mikami
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
TRAMA: Ai è una ragazza squillo per una agenzia di accompagnatrici di Tokyo. E’ all’inizio, proviene da una vita differente, non ha mai fatto “quelle cose” certo non quello che i suoi clienti, perlopiù ricchi annoiati, le richiedono. Un girone dantesco di umiliazioni e perversioni, un labirinto di perdizione tra uomini d'affari e impiegati che sfogano le loro frustrazioni nel sesso a pagamento e nel sadomasochismo più estremo. Schiacciata da quel mondo borderline e dal disprezzo di sé, Ai cercherà di ritrovare l'amore in un luogo che può produrre solo il lato oscuro di quel sentimento. La sua speranza di redenzione e salvezza è un celebre artista (Satoh) di cui è perdutamente innamorata. Per conquistarne il cuore ed uscire dal quel vortice di follia in cui è intrappolata chiede consiglio ad una fattucchiera. La maga le affiderà un topazio rosa (che dà il titolo originale all'opera “Topazu”), ma questo non riuscirà a restituirle ciò che aveva da tempo perduto, la purezza, l’innocenza che aveva venduto assieme alla speranza di una vita normale.

APPROFONDIMENTO: Il film Tokyo Decadence (titolo originale Topazu), fece scalpore quando uscì nel lontano 1992. Per la scabrosità di molte sequenze, la distribuzione del film Tokyo Decadence è stata vietata in Australia e Sud Corea. In Italia il film è stato distribuito dala Lucky Red, in una versione accorciata dalla censura di quasi 30 minuti. Alla regia Murakami più famoso come scrittore che come regista, anche autore dell’omonimo romanzo. In questo ruolo ha all’attivo pochi film abbastanza datati: “Blu quasi trasparente” del 1979 tratto dal suo primo romanzo breve (con cui vinse il premio letterario Gunzo per esordienti nel 1976), dopo tre anni da quel primo esperimento cinematografico diresse “Bene amico” e finalmente “Tokyo Decadence”, il suo lungometraggio più famoso. L’attrice Miho Nikaido che interpreta Ai, classe 1966, non è molto conosciuta. E’ nota nel panorama internazionale solo per l’interpretazione di questo cult movie erotico e per aver lavorato nel 1995 con il regista americano Hal Hartley, marito dell’attrice, per la realizzazione del film “Flirt” dove ha interpretato la parte di Miho. Il sequel, “Love & Pop”, tratto dal romanzo Topaz II, sempre di Ryu Murakami, è un film del 1998 diretto da Hideaki ma ebbe pochi consensi a livello internazionale del suo prequel. Il regista, reduce dai successi nell'animazione (Neon Genesis Evangelion) usa microtelecamere e il digitale (un’innovazione all’epoca) per rendere realismo e crudezza dello Enjo kōsai: Fenomeno sociale del Giappone che iniziò nei primi anni novanta ed è più che mai attuale nei giorni nostri. Il termine, coniato nel 1995, riguardava lo scioccante fenomeno, che se si suppone esistesse già nei prima anni 90, di studentesse tra i 12 e i 17 anni che in cambio di regali o denaro erano disposte a frequentare segretamente uomini adulti.

RECENSIONE: Tratto dall’omonimo romanzo, Tokyo decadence è considerata una delle opere più importanti nel panorama letterario erotico postmoderno. Le musiche di Ryuichi Sakamoto sono perfette ed evocatrici di atmosfere spietate e deprimenti in una pellicola in cui non mancano simbolismi eccelsi come l’arrivo a casa di Satoh (unico legame di Ai col sentimento dell’amore), con un vestito che va però a macchiarsi nel tragitto. Il film porta lo spettatore nel mondo della prostituzione giapponese tra droga, alcol, sesso estremo e rapporti sadomaso. Una vera e propria discesa negli inferi di una giovane ed inesperta prostituta, timida, fragile e sottomessa. La perdita dell’amore si aggiunge al dramma del degrado morale in cui precipita ogni giorno di più. Il dipinto di una Tokio spietata e indifferente, in cui la mercificazione della donna a semplice oggetto del piacere pare essere l’unica realtà a cui può aspirare la protagonista. La dignità umana scompare in una Tokio decadente, celata dalla crudeltà di una società perversa, da cui trovare una via di fuga pare impossibile. Una rappresentazione fredda e gelida, raccontata attraverso gli occhi della protagonista da un geniale Murakami, e apprezzata dalla critica che lo ha elevato a capolavoro e film di culto.


condividi incontri su facebook Aiutaci a crescere e migliorare. Condividi l'articolo su Facebook

condividi incontri su twitter Per darvi un servizio migliore. Condividi l'articolo su Twitter





I migliori articoli di Film Consigliati

Alcuni degli articoli più letti. Ritenuti di particolare rilevanza dagli utenti



Incontri extraconigali e tradimenti senza timori d'essere scoperti Uomini maturi e di successo, belle ragazze e giovani donne Avventure extraconiugali e scappatelle in tutta sicurezza Scambio coppia, coppie che cercano altre coppie, singoli o singole e viceversa Belle donne mature in cerca di avventure, toy boy curiosi e signore sposate o separate Donne e Uomini Taglie XL, Ragazze formose con seni enormi
XHTML Valido 1.0 Strict     CSS Valido 2.1