Una coppia impossibile, diverrà coppia per necessità e poi per amore, quello vero


Tre all’improvviso

Una coppia impossibile, diverrà coppia per necessità e poi per amore, quello vero

Tre all'improvviso - Plugin flash mancante

Uscita: 3 Dicembre 2010
Genere: Romantico, Sentimentale, Commedia
Paese: USA
Regia: Greg Berlanti
Cast: Katherine Heigl, Josh Duhamel, Josh Lucas, Jean Smart, Christina Hendrix
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
TRAMA: Holly ed Eric escono assieme, spinti da rispettivi amici, ma il primo appuntamento và malissimo. Sembrano non essere assolutamente fatti l’uno per l’altra, anche quando il matrimonio dei loro amici li riporta vicini. Eppure uno scherzo del destino li costringe a rivalutare tutto, sé stessi, l’altro e la vita che non li ha mai accomunati. La morte dei genitori di Sophie infatti decreta l’affidamento della bambina proprio ai due, che si vedono catapultati in una vita da famiglia senza esserne assolutamente preparati, in una casa da condividere e con una bambina da crescere. Se non fosse altro perché entrambi hanno sempre scelto la carriera prima che l’amore. Lei infatti gestisce una caffetteria, e cerca di allargare le proprie aspettative professionali con l’apertura di un ristorante. Lui lavora in una rete televisiva e si impegna a diventare regista sportivo. Ed in effetti, la vita comincia a rivelarsi molto diversa da come la conoscevano, ed entrambi hanno la possibilità, non richiesta ma probabilmente apprezzata, di guardarsi intorno con altri occhi. Le peripezie per conciliare l’indipendenza di cui sono tanto gelosi con le cure di coppia verso Sophie li porteranno a scoprire quello che hanno sempre cercato di evitare. Film consigliato agli amanti del genere commedia romantica brillante.

APPROFONDIMENTO: Tre all’improvviso è senz’altro una commedia, un film che fa sorridere e ci presenta una situazione la cui veridicità è spinta un po’ al limite, ma solo perché sappiamo che gli scherzi del destino sono dietro la porta di ognuno di noi. Il titolo originale del film però, forse rappresenta meglio lo spirito di questa pellicola. Si chiama “Life as we know it”, ovvero, la vita come la conosciamo, e che non sempre è come siamo abituati a vederla. Con un soggetto del genere, è bastato poco al regista per aprirci un mondo di se e ma, in cui possiamo calarci senza troppo sforzo e probabilmente reagire con sorrisi e cipigli domandandoci: “E se capitasse a me?” Insomma non servono colpi di scena e effetti speciali per raccontare la vita ed i suoi cambiamenti repentini. Basta un caso, una eventualità fortuita, e tutto quello di cui siamo convinti crolla, lasciandoci soli e senza certezze, ma con l’occasione di ricrearcene delle nuove e di sorridere di quelle che non abbiamo più. Unico effetto particolare, se così vogliamo definirlo, è stato l’utilizzo di ben tre gemelline per la parte della dolcissima Sophie, che se già una sembra un piccolo terremoto spazza certezze sceniche, non osiamo immaginarne tre sul set.

RECENSIONE: Il film piace, perché è sottile, perché fa spuntare sorrisi e fa riflettere, senza pretendere però impegni celebrali da filosofi dell’ultima ora. Non pesa la trama, che scorre leggera e non fa sentire il bisogno di fermarsi e tornare indietro. E gli attori non si sforzano di recitare, per fortuna i ruoli per quanto non proprio semplici risultano azzeccati. Non si può negare infatti che il viso di Katherine Heigl non sia azzeccato, quasi quanto una Drew Barrimore e forse anche più di una Amanda Seyfried, alle prese con un macho che deve scordarsi il viril orgoglio per cambiare pannolini ed una peste con il faccino d’angelo. E che dire di Josh Duhamel, che riesce a non abbandonare l’aria da supermaschio (ve lo ricordate quanto era bello in Transformers?) seppure in seria difficoltà ad approcciare una bimbetta? Del resto quando parliamo del regista, parliamo di Greg Berlanti, che prima che un regista cinematografico, attivo comunque da almeno 10 anni in questa veste, è produttore ed autore per la tv. E molti di noi, che ogni tanto amiamo fuggire dalla vita e rintanarci tra le parole e i sorrisi dei serial americani, già lo conoscono, dato che il suo nome torna in Dawson Creek, Brothers and Sisters e No Ordinary Family. Un regista familiare dunque, che continua a non deludere le nostre aspettative sognanti e i nostri sentimenti bisognosi di cure.


condividi incontri su facebook Aiutaci a crescere e migliorare. Condividi l'articolo su Facebook

condividi incontri su twitter Per darvi un servizio migliore. Condividi l'articolo su Twitter





I migliori articoli di Film Consigliati

Alcuni degli articoli più letti. Ritenuti di particolare rilevanza dagli utenti



Incontri extraconigali e tradimenti senza timori d'essere scoperti Uomini maturi e di successo, belle ragazze e giovani donne Avventure extraconiugali e scappatelle in tutta sicurezza Scambio coppia, coppie che cercano altre coppie, singoli o singole e viceversa Belle donne mature in cerca di avventure, toy boy curiosi e signore sposate o separate Donne e Uomini Taglie XL, Ragazze formose con seni enormi
XHTML Valido 1.0 Strict     CSS Valido 2.1