Il Priligy. Una pillola argento a base di Dapoxetina che cura l’eiaculazione precoce


Eiaculazione precoce addio, col Priligy

Il Priligy. Una pillola argento a base di Dapoxetina che cura l’eiaculazione precoce

Priligy in pillole argento, la cura per l'eiaculazione precoce

La nuova cura per risolvere l’eiaculazione precoce è a base di Dapoxetina, principio attivo che sembra possa anche triplicare il tempo di durata. Un nuovo farmaco in studio da anni e finalmente (ormai da un anno e mezzo) anche nelle farmacie italiane. Secondo l’azienda produttrice questo nuova “pillola” potrà: migliorare la capacità di controllo sull’eiaculazione, aumentare la soddisfazione del rapporto sessuale, prolungare il tempo dell’eiaculazione quindi diminuire il disagio psicofisico legato all’eiaculazione precoce. Una pillola che aumenta i tempi dell’amore quindi, e sembra la chiave di volta per ovviare al problema che affligge gran parte della popolazione maschile: l’eiaculazione precoce.

Ma andiamo con ordine. Prima di illustrare le peculiarità, i pro e i contro di questo farmaco, un po’ di informazioni e casistica. Un italiano su cinque, secondo le stime ufficiali, soffre di eiaculazione precoce. In realtà pare che la percentuale si alzi fino al 40% se si considera l’eiaculazione precoce secondo Master & Johnson (un sessuologo-ginecologo ed una psicologa americani). Secondo la loro equipe, che ha preso in esame il problema in maniera massiccia e approfondita, un uomo soffre di eiaculazione precoce se raggiunge l’orgasmo prima che la compagna raggiunga il suo, in più della metà dei rapporti sessuali. A questa definizione sono state poi aggiunte altre interpretazioni del fenomeno, che legano questo problema ad altri fattori, quali durata del rapporto, numero di spinte coitali, possibilità o impossibilità della donna a raggiungere l’orgasmo seppure adeguatamente stimolata.

Premesso questo, e tenendoci alla larga da altre tecniche per allungare i tempi del rapporto sessuale, combattere l’ansia da prestazione, e quindi anche l’eiaculazione precoce, possiamo parlarvi del nuovo farmaco in commercio che permette di risolvere o perlomeno attenuare in modo deciso questo problema. Il principio attivo di questa pillola maschile è come già accennato, la Dapoxetina, un antidepressivo (della stessa classe di farmaci del Prozac) che inibisce il riassorbimento della serotonina a livello del sistema nervoso centrale. Questo blocca l’eccessiva sensazione di piacere, rallentando la risposta del corpo allo stimolo sessuale preorgasmico, così da arrivare al piacere sessuale al momento giusto, e permettere alla propria partner di raggiungere l’apice del piacere.

Questo nuovo farmaco (col nome commerciale di Priligy), prodotto da una azienda satellite della Johnson&Johnson, viene indicato per il trattamento dell’eiaculazione precoce per uomini dai 18 ai 64 anni, ma come tutti i farmaci ha anche degli effetti collaterali che è meglio conoscere. Innanzi tutto bisogna dire che il medicinale non va preso più di una volta al giorno, poi altra informazione importante, il tempo richiesto per dimezzare la quantità di un farmaco nel sangue è di circa un paio d’ore, perciò va assunta una a due ore prima del rapporto sessuale, diversamente dal Viagra, Cialis e farmaci similari che vanno assunti poco prima del rapporto. I più comuni effetti collaterali del Priligy sono: capogiri, cefalea, nausea. Per diminuire la probabilità che si presentino è consigliato: assumere il farmaco con un bicchiere d’acqua colmo, non alzarsi rapidamente dopo l’assunzione, e in caso si percepisca dei giramenti di testa stendersi possibilmente con le gambe sollevate.

Evitare assolutamente l’assunzione con alcolici che potrebbero peggiorare gli effetti indesiderati. Gli specialisti aggiungono come informazione aggiuntiva che la Priligy può essere assunta senza problemi anche in concomitanza a pillole contro la disfunzione erettile (Viagra, Cialis ecc). Gli esperti prevedono che non saranno isolati i casi di pazienti che andranno ad assumere contemporaneamente Viagra o il Cialis e la Priligy. Quel che possiamo aggiungere, anche se resta una valutazione personale, è che il sesso dovrebbe essere qualcosa di bello e naturale, non da prendere come si fa con una medicina. Per quanto comprendiamo l’utilità di questi farmaci (che a dirla tutta stanno arricchendo le aziende farmaceutiche), crediamo che queste formulazioni dovrebbero essere usate in presenza di problemi sessuali oggettivi, mentre troppo spesso c’è un abuso nel loro utilizzo.


condividi incontri su facebook Aiutaci a crescere e migliorare. Condividi l'articolo su Facebook

condividi incontri su twitter Per darvi un servizio migliore. Condividi l'articolo su Twitter





I migliori articoli di Intimità e consigli

Alcuni degli articoli più letti. Ritenuti di particolare rilevanza dagli utenti



Incontri extraconigali e tradimenti senza timori d'essere scoperti Uomini maturi e di successo, belle ragazze e giovani donne Avventure extraconiugali e scappatelle in tutta sicurezza Scambio coppia, coppie che cercano altre coppie, singoli o singole e viceversa Belle donne mature in cerca di avventure, toy boy curiosi e signore sposate o separate Donne e Uomini Taglie XL, Ragazze formose con seni enormi
XHTML Valido 1.0 Strict     CSS Valido 2.1