Sesso anale come alternativa. Un modo per accontentare il partner e rimanere illibate


Restare vergini col rapporto anale

Sesso anale come alternativa. Un modo per accontentare il partner e rimanere illibate

verginità e sesso anale

Il coito anale a in alcuni casi viene scelto come alternativa al rapporto sessuale vaginale. Un metodo per non perdere la verginità andando incontro ai desideri del partner. Che si approvi o meno questa scelta, alcune donne lo trovano un compromesso accettabile. Infatti da un punto di vista strettamente fisiologico, finché non avviene la rottura dell’imene (membrana che protegge l'apertura della vagina), la verginità “fisica” viene mantenuta.

Non entriamo in merito a discussioni di stampo morale sul significato di verginità. Poiché molti potrebbero asserire, anche portando solide motivazioni, che concedendosi al sesso anale, l’illibatezza, mentale e spirituale, è già compromessa. Vogliamo invece affrontare la scelta di dare piacere al partner e perché no, provare piacere, senza dover rinunciare a quel simbolo e a quella “prima volta”, che si desidera conservare per il matrimonio o per la persona giusta, se non si è ancora sicure di averla trovata. Già perché non è facile capire se la persona con cui si sta sia meritevole del nostro amore e di quel passo tanto importante. E nel frattempo che fare? Negarsi e negare il piacere è una delle possibilità. Un'altra è “accontentarsi” di rapporti orali e petting. Approcci comunque da non disdegnare, dato che saranno il futuro piacevole antipasto al rapporto sessuale completo.

Qualunque cosa decidiate la scelta del rapporto anale non va demonizzata. Non dobbiamo dimenticare infatti che questo lato della sessualità umana esiste fin dall’antichità, che lo si apprezzi o meno, e la scelta in merito deve avvenire in base ai limiti imposti solo dalla propria morale. Fortuna vuole che siamo in una società che non pone limiti alla libertà sessuale dell’individuo, perché vi sono nazioni nel mondo in cui persino il rapporto orale è punibile a norma di legge, figuriamoci il rapporto anale, considerato da molti contro natura. Una vera e propria croce e delizia della sessualità umana, uno dei piaceri, quello anale, più spesso negati e criticati dalle società benpensanti e perbeniste. Accenniamo ora a qualche consiglio utile riguardante il sesso anale. Leggeteli con attenzione. Alcuni sono assolutamente da conoscere per vivere questa esperienza in modo sereno:

1) Usate sempre il preservativo. L’ano è ricco di batteri e non è un luogo ospitale per le parti intime dell’uomo, perciò se non volete rischiare una brutta infezione batterica utilizzatelo. Noi consigliamo sempre e comunque l’uso di una protezione, soprattutto se il partner sessuale è occasionale.

2) Se non volete usare il preservativo (perché il vostro è un partner fisso e non occasionale), potete farlo a patto che si esegua una profonda pulizia dell’ultimo tratto dell’intestino, attraverso una doccia interna. Nell’industria dei film pornografici, tra le attrici hard, tale espediente è largamente utilizzato. Se avete visto almeno una volta un film hard sapete che raramente viene usato il profilattico, anche per rapporti anali. In quel modo, abbassando la carica batterica interna, potete concedervi a questo tipo di rapporti in modo più sereno. Dato il tema un po’ scottante, troverete degli articoli di approfondimento nella hotzone del nostro portale. Non smetteremo di ripetere che se il partner non è una persona fissa l’uso del profilattico è caldamente consigliato, questo per evitare malattie sessualmente trasmissibili.

3) Ricordate che il sesso anale non è un buon metodo contraccettivo. Se non usate il profilattico, la fuoriuscita di seme dopo il rapporto può scendere attraverso il perineo (piccolo tratto che separa la vulva dall'ano) e causare quella che è chiamata, in modo piuttosto colorito, una concezione 'splash'. Ogni anno si calcola che circa il 7-8% per cento delle coppie che utilizza il sesso anale come metodo anticoncezionale abbia dei bambini.

4) Utilizzate sempre un buon lubrificante. Meglio se a base acquosa perché non danneggiano i profilattici. Non essendoci nell’orifizio in questione una naturale lubrificazione non abbiate paura ad utilizzarne una buona quantità.

5) Andate con calma, non c’è nessuna fretta. Il rapporto anale è da affrontare con delicatezza e con i giusti tempi. Se bruciate le tappe rischiate solo di provare dolore, mentre se si fanno le cose gradualmente il tutto può avvenire senza dolore e con reciproco piacere.


condividi incontri su facebook Aiutaci a crescere e migliorare. Condividi l'articolo su Facebook

condividi incontri su twitter Per darvi un servizio migliore. Condividi l'articolo su Twitter





I migliori articoli di Intimità e consigli

Alcuni degli articoli più letti. Ritenuti di particolare rilevanza dagli utenti



Incontri extraconigali e tradimenti senza timori d'essere scoperti Uomini maturi e di successo, belle ragazze e giovani donne Avventure extraconiugali e scappatelle in tutta sicurezza Scambio coppia, coppie che cercano altre coppie, singoli o singole e viceversa Belle donne mature in cerca di avventure, toy boy curiosi e signore sposate o separate Donne e Uomini Taglie XL, Ragazze formose con seni enormi
XHTML Valido 1.0 Strict     CSS Valido 2.1